Tag Archives: consiglio comunale
Tangenziale: Solo dolori….

Giovedì 5 settembre, si è votato il nuovo POC comunale riguardante l’incompiuta tangenziale nord.
Premesso che riteniamo l’opera di vitale importanza per Novellara per il deflusso dell’alto numero di traffico che quotidianamente transita all’interno del paese, abbiamo deciso di astenerci.
L’astensione deriva dal fatto che, così come proposto, questo “Piano B”, non è altro che un “Piano A” fatto a pezzettini, con la speranza che a livello tecnico sia tutto ok, e senza tener conto dei problemi derivanti dal dividere in due lo stralcio, come evidenziato in (Fig.1).

Il traffico pesante proveniente da Reggiolo e Campagnola potrebbe prendere il percorso [Via Colombo-> Via Giotto -> Strada Valle] passando in sostanza per 3 quartieri tranquilli, popolati da molti bimbi, e per strade non pensate per quel tipo di traffico.
I motivi che spingono il ricorrente a bloccare la tangenziale possono essere molteplici, ma il problema è che l’ufficio tecnico del comune, che si occupa di questo progetto, sistematicamente incorre in errori, sia in tempi recenti che in tempi passati e questo fa da sponda al ricorrente che armato di ottimi appoggi legali trova questi stessi errori.
L’ultima imbarazzante vicenda risale alla famosa legge regionale ad hoc bocciata dalla corte costituzionale, che ha rimandato la palla al consiglio di stato.
Ora, il comune, invece di aspettare che il consiglio di stato si pronunci, continua ad andare avanti per la sua strada, come opposizione questo ci lascia molto basiti.
Il M5S ha sempre chiesto (2014) un “Piano B”, ma si vede che il comune preferisce spendere soldi (dei cittadini) in avvocati e ricorsi, invece che in uno studio di fattibilità vero per il piano b…
Ci auguriamo che la prossima sentenza sia la prima e definitiva a favore del comune.

CONSIGLIO COMUNALE 29 APRILE 2015.

Mercoledì 29 Aprile, ci sarà il consiglio comunale. Gli argomenti trattati saranno tanti, ci sono ben 15 punti, tra cui il famoso POC dell’ultimo pezzo della tangenziale e il rendiconto di gestione sia del comune sia dei mille fiori. Ci sono anche le nostre mozioni e interpellanze. Come sempre vi aspettiamo numerosi alla seduta del consiglio.

  • APPROVAZIONE MODIFICHE AL REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI;
  • Emendamenti regolamenti vari su gestione edifici ed alloggi ERP (lega nord);
  • ESAME ED APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER L’ACCESSO E LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE;
  • ESAME ED APPROVAZIONE DEL RENDICONTO RELATIVO ALL’ANNO 2014 DELLA GESTIONE DELL’ISTITUZIONE PER I SERVIZI SOCIALI “I MILLEFIORI”;
  • RENDICONTO DELLA GESTIONE 2014 DEL COMUNE DI NOVELLARA. ESAME ED APPROVAZIONE;
  • RICONOSCIMENTO DEBITO FUORI BILANCIO DERIVANTE DA SENTENZA DI CONDANNA ALLE SPESE;
  • POC STRALCIO TANGENZIALE. APPROVAZIONE DEL POC ADOTTATO CON DELIBERA DI C.C. 87 DEL 11/12/2014 FINALIZZATO ALLA REALIZZAZIONE DEL SECONDO E ULTIMO STRALCIO DI TANGENZIALE. AVVIO DEL PROCEDIMENTO DI APPOSIZIONE DEL VINCOLO PREORDINATO ALL’ESPROPRIO. ACQUISIZIONE, NELLO STRUMENTO URBANISTICO, DEL DECRETO DI VINCOLO N.1945 DEL 18/06/2009;
  • ”Istituzione di copertura assicurativa per nuclei familiari contro furto rapina (lega);
  • “Diritti e tutela dei lavoratori colpiti da malattia grave o prolungata (lega);
  • MOZIONE FACEBOOK (m5s);
  • INTERROGAZIONE CPL + RICHIESTA DI ACCESSO AGLI ATTI(M5s);
  • MOZIONE “BANCHETTI” (m5s);
  • MOZIONE: STIPULA DI UN’ASSICURAZIONE DEL CITTADINO (m5s);
  • mozione: “Jobs act – limitare le nuove regole sul demansionamento (lega);
  • Iniziative per la ricerca di una soluzione al conflitto nel Sahara occidentale che rispetti i diritti e le libertà del popolo Sahrawi (novellara bene comune).
UNA SCELTA PONDERATA

Con il presente comunicato il gruppo 5 stelle Novellara intende dare risposta al voto di astensione dato sul bilancio in consiglio comunale IL 24/07.
Premesso che “fare opposizione” per il movimento non è semplicemente un modo per opporsi incondizionatamente alla politica ma significa essere costruttivi, in quanto, il movimento non vota le persone, non vota le ideologie ma vota le idee, che possono essere buone o cattive.
L’astensione al voto durante la seduta consigliare del 24/07 è stata ritenuta opportuna poiché la questione “bilancio comunale” non è un argomento di facile interpretazione soprattutto da chi è nuovo alla politica. Sarebbe stato forse più semplice un NO in prima battuta ma onestamente vogliamo capirne di più e ci riserviamo di esercitare il nostro voto sulle singole proposte man mano che queste verranno presentate a livello istituzionale. Sia considerato poi il fatto che il nostro voto aveva solo un valore simbolico dato che la maggioranza ha 11 consiglieri su 16.
Noi proponiamo un modo nostro di fare opposizione che non ha riferimenti col passato poiché per la prima volta, a Novellara, cittadini liberi da schemi di partito nazionale siedono sui banchi del consiglio comunale e decidono con la loro testa e il loro buon senso.
Stiano tranquilli i nostri elettori sul fatto che saremo degli inesorabili mastini nel fare opposizione sulle scelte dell’amministrazione e sul fatto di rendere di dominio pubblico tutto quello che succederà. Tuttavia non lo vogliamo fare “a prescindere” in quanto di uno schieramento avverso, ma con piena coscienza e cognizione di causa di tutti gli elementi in gioco sulla vita della nostra comunità.
Unitamente a ciò ci proponiamo di essere un’opposizione costruttiva presentando alla maggioranza e all’opposizione, in ogni consiglio, almeno 2 proposte articolate prese dal programma che abbiamo presentato in campagna elettorale sperando che anche i nostri colleghi consiglieri abbiano il nostro stesso atteggiamento reale e concreto verso le necessità e urgenze cittadine.
Semplificazione, trasparenza, agevolazioni per chi vuole fare impresa, rispetto del territorio e tutela degli animali, politiche fiscali come volano per l’economia, sostegno a chi perde o non trova il lavoro. Sono solo alcune delle battaglie sulla cui realizzazione saremo lavoratori instancabili. Siamo arrivati, ora cominciamo, ma prima c’è l’urgenza del capire ed essere ponderati verso le varie scelte.