Category Archives: News dal Gruppo Novellarese
Edilizia scolastica.

M5S, SONO 6.958.631,70 DI EURO IN PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PER LA SICUREZZA DELLE SCUOLE.
La sicurezza di studentesse, studenti e tutto il personale scolastico è sempre stata centrale per il MoVimento 5 Stelle. Lo dimostrano gli investimenti del Governo per una ripartenza in sicurezza delle scuole a settembre, ma anche i grandi stanziamenti per l’edilizia scolastica.
La novità di questi giorni è un decreto interministeriale, già firmato dalla ministra Lucia Azzolina (Movimento 5 Stelle) e ora controfirmato dal ministro dell’Economia e delle Finanze, che assegna agli enti locali 855 milioni per interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico delle scuole secondarie di secondo grado. In totale, 104 enti saranno finanziati con questo stanziamento (dettagli: https://www.miur.gov.it/web/guest/-/edilizia-scolastica-al-via-l-assegnazione-di-855-milioni-di-euro-per-interventi-di-efficientamento-energetico-e-manutenzione-straordinaria-delle-scuol)


La scuola deve essere prima di tutto un luogo sicuro, ma non sempre, purtroppo, lo è stata. Stiamo sanando gravi lacune che abbiamo ereditato nel settore dell’edilizia, investendo in sicurezza e innovazione. Il prossimo passo sarà il Recovery Fund: buona parte delle risorse europee dovranno servire a migliorare il sistema dell’istruzione, anche per rendere più vivibili, confortevoli e moderni gli ambienti di apprendimento.

Avvicendamento in consiglio comunale.

Dopo aver concluso il primo mandato insieme a Stefano Paterlini (2014-2019), essersi candidato a sindaco e aver fatto un anno e mezzo da consigliere dalle ultime elezioni, Giovanni Mulè ha deciso di  dimettersi dal consiglio comunale.  Lascia il posto a un’altra storica attivista del movimento novellarese: Canova Valentina. 

Avvicendamento in consiglio comunale.

Giovanni, lascia questo il ruolo ma non abbandona il m5s ne quello di quello di attivista, le ragioni sono puramente da ricercare nell’ambito privato. 

Valentina, 38 anni, dichiara di accettare serenamente questa sfida, di portare all’interno del comune i principi e i programmi del m5s per i quali sono stati eletti, con disciplina e onore. 

Grazie Giovanni per il tuo impegno e la tua grandissima passione.

Bilancio di un comizio.


Ringraziamenti doverosi a tutti coloro che hanno permesso che l’evento-tour del 18 gennaio di Danilo Toninelli, ex Ministro dei trasporti del governo Conte 1, Simone Benini candidato alle Regionali il 26 gennaio 2020 e i candidati reggiani, sia diventato un’occasione per incontrare cittadini, comitati e conoscere meglio le problematiche del nostro territorio. 

Il tour è partito dal ponte di Guastalla-Dosolo per giungere a Novellara, si è parlato di trasporti locali e trivelle (bloccate) nelle nostre Valli.

Questo tour ha dato spazio a due protagonisti spesso dimenticati dagli amministratori: i fruitori dei mezzi pubblici e l’ambiente.

I cittadini emiliani sono spesso privati di infrastrutture e trasporti pubblici sicuri ed efficienti, degni di tal nome. Ha destato molto stupore il racconto di Anna, una mamma, il cui figlio prende quotidianamente il treno per Guastalla: tutte le volte che lo vede uscire per andare a scuola ha il dubbio se lo vedrà ritornare per accompagnarlo in auto, in quanto il treno o è in ritardo o è stato soppresso; ricordiamo anche la mancanza di una sala d’attesa in stazione a Novellara oggi adibita a magazzino. L’ambiente sempre protagonista di serie B nei pensieri di chi amministra questa regione.

Ringraziamo Danilo Toninelli e Simone Benini per aver accettato l’invito; Maria Edera Spadoni, vicepresidente della Camera dei deputati; MariaLalla Mantovani senatrice per essere intervenute; le forze dell’ordine per aver garantito la sicurezza dell’evento; i Candidati consiglieri M5S in Regione per Reggio Emilia: Vincenzo Riccobene, Paola Soragni, Norberto Vaccari e Giovanni Bertucci per aver partecipato; il comitato No Cispadana; il comitato no fantozza; tutti i cittadini giunti presso la piazzetta Borgonuovo a Novellara; gli attivisti e in ultimo ma non meno importanti Giovanni Mulè, consigliere M5S in carica e Stefano Paterlini ex consigliere M5S a Novellara per aver curato la parte logistica e organizzativa; Matteo Ferrazzano, attuale consigliere, che causa lavoro non ha potuto partecipare, così come Natascia Cersosimo candidata alle regionali, ma con il pensiero erano li. Un grazie al nostro supporter Paolo Razzini per aver prestato l’attrezzatura.

regionali 2020
SARANNO PRESENTI I CANDIDATI REGGIANI, LA SENATRICE Maria Laura Mantovani E LA VICE PRESIDENTE DELLA CAMERA Maria Edera Spadoni.
VI ASPETTIAMO.
Novellara plastic free!

Siamo contenti che sindaco e assessore all’ambiente, dopo due anni (nel 2017 fu bocciata una mozione simile sulle vettovaglie usa e getta, i tempi all’epoca non erano “maturi”, reperibile nella sezione documenti) si siano ricreduti e finalmente si attivino per portare un percorso di dismissione della plastica. “ plastic free” è un punto del nostro programma che abbiamo fortemente voluto, è la prima mozione di questo quinquennio che abbiamo deciso di presentare. L’ambiente è una delle nostre stelle, pertanto, crediamo che queste tematiche debbano essere trasversali alla politica.

La produzione mondiale di plastica è passata dai 15 milioni del 1964 agli oltre 310 milioni attuali, da un recente articolo del wwf.

Ogni anno almeno 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono negli oceani del mondo e, ad oggi, si stima che via siano più di 150 milioni di tonnellate di plastica negli oceani. Se non si dovesse agire per invertire la tendenza proseguendo con i trend attuali (Business As Usual, fare come se niente fosse) gli oceani potranno avere nel 2025 una proporzione di una tonnellate di plastica per ogni 3 tonnellate. di pesce mentre nel 2050 avremo, in peso, negli oceani del mondo più plastica che pesci.

La mozione presentata nello specifico comprende:


● Di aderire alla “Plastic Free Challange”;
● L’impegno nel tendere ad eliminare, in tutti i locali gestiti direttamente
dall’Amministrazione comunale (uffici, biblioteca, sala consiliare, ecc.) e nelle Scuole di ogni ordine e grado, l’uso di bottiglie di acqua in plastica e di altri materiali plastici monouso o non biodegradabili;
● Di attuare un percorso che porti a dismettere totalmente l’utilizzo di stoviglie in plastica “usa e getta” durante qualsiasi manifestazione pubblica, organizzata o patrocinata dall’amministrazione comunale, come stabilito nella direttiva europea sulla “riduzione dell’incidenza di determinati prodotti di plastica sull’ambiente” del 28 marzo 2019, anticipandone l’effettiva entrata in vigore rispetto alle scadenze da essa stabilite; verrà stabilito un breve periodo di transizione per garantire lo smaltimento delle scorte disponibili.
● Coinvolgere gli esercizi commerciali presenti sul suolo comunale in un percorso che porti alla riduzione della vendita di prodotti in plastica monouso e di prodotti con imballaggi impattanti per l’ambiente.
● L’impegno a introdurre nelle mense scolastiche l’utilizzo di stoviglie biodegradabili e compostabili oppure l’utilizzo di stoviglie di ceramica, inserendo nei bandi di gara per la gestione del servizio di refezione scolastica per la mensa comunale – tra i criteri di valutazione e aggiudicazione – l’utilizzo delle medesime.
● L’impegno nel promuovere e diffondere l’utilizzo di materiali compostabili (PLA, cellulosa, cartone,…) o riutilizzabili per il contenimento di bevande e cibi come valida alternativa nei punti vendita e nelle pubbliche manifestazioni, avvalendosi anche della possibilità di creare un tavolo di lavoro con S.A.Ba.R, Comune, associazioni ed esercenti per formare ed informare le persone coinvolte nell’utilizzo di queste vettovaglie.


Quella strada non sa’ da fare!

A fronte dell’ennesima bocciatura, i motivi li lasciamo discutere ad altri, rilanciamo la nostra proposta che proponiamo da sempre (immagine tratta dal programma elettorale 2019):

Crediamo che sia giunto il momento per l’amministrazione comunale Di abbandonare questa inutile battaglia e operarsi per i cittadini.
il m5s lo dice da anni: serve un piano b.

Grazie.

Desideriamo ringraziare i cittadini di Novellara che hanno scelto il movimento 5 stelle.

Grazie a voi vediamo riconfermati 2 consiglieri del m5s !!!!!

infatti, entrano in consiglio comunale Giovanni Mulè (candidato sindaco già consigliere) e Matteo Ferrazzano.

Gli attivisti del movimento ringraziano Stefano Paterlini per i 5 anni di impegno in consiglio comunale, lunghi e non semplici.

“la via dell’onestà è la più difficile e faticosa, ma a fine giornata quando spegni la Luce e vai a dormire, sai che hai fatto tutto quello che dovevi fare con umiltà. Il senso di pace che ti accompagna nel sonno sarà più Grande delle delusioni subite.”

Giovanni Mulè

Tratta ferroviaria Guastalla-Reggio Emilia, proseguono i disagi e i disservizi

Nonostante l’attenzione della stampa locale e nonostante la petizione con 413 firme depositata in Regione Emilia Romagna il 24 dicembre 2018, i pendolari e gli studenti utenti della tratta ferroviaria Guastalla-Reggio Emilia non trovano ascolto alle loro richieste di maggiore efficienza e sicurezza del servizio di trasporto pubblico locale. Regione e TPER sono sorde dinanzi alle continue lamentele degli utenti e alla richiesta, più che legittima, di un trasporto di qualità. E’ appena trascorsa la settimana di “passione” dei trasporti locali che ha visto episodi ormai intollerabili di soppressioni per guasti e ritardi anche di 45 minuti. Ultimo il blocco del treno 90180 sabato 13 aprile alle 13,19 presso la stazione di S. Croce, di ritorno da Reggio Emilia verso Guastalla. Gli studenti, bloccati e ignorati per più di mezz’ora, senza ricevere alcuna spiegazione, sono poi dovuti scendere dal treno e prendere quello successivo. Come consiglieri M5S dei Comuni coinvolti è nostra precisa intenzione tenere monitorata la situazione dei trasporti locali senza mai abbassare lo sguardo sulla pessima gestione da parte della Regione. Occorrono per il futuro impegni precisi nel costruire un costante dialogo con TPER e Regione Emilia Romagna per risolvere disservizi e ritardi nella fase di transizione verso il progetto di elettrificazione della metropolitana di superficie verso Mantova, progetto che ricordiamo ha iniziato il suo percorso di fattibilità a fine 2015, ma ad oggi non vede vicina la conclusione dei lavori.

Next Page