Monthly Archives: aprile 2015
PROGETTO CONTRO LE LUDOPATIE … OVVERO QUANDO I GRILLINI NON FANNO NULLA.  

Durante la stesura del nostro programma elettorale ci siamo trovati tutti d’accordo  nell’inserire un punto che riteniamo fondamentale, letteralmente: “ … il nostro gruppo si pone in forte contrasto al gioco d’azzardo legalizzato che sta causando fenomeni di disgregazione sociale sempre più allarmanti. Proponiamo anche un punto d’ascolto informativo gratuito permanente e un pieno appoggio alle organizzazioni e agli specialisti che si occupano di questa piaga sociale …. ”.

In data 19 settembre 2014 abbiamo presentato una mozione riguardante, appunto, questa gravissima piaga sociale; in breve, abbiamo chiesto aI Consiglio Comunale, il Sindaco e la Giunta di attivare tutte le procedure amministrative necessarie per:

– intraprendere un percorso informativo, perciò preventivo, rivolto a tutti i concittadini, giovani e anziani compresi.

– attuare forme di disincentivazione dell’utilizzo di slot-machine negli esercizi pubblici presenti sul territorio, attraverso limitazioni d’orario dell’utilizzo di queste macchinette.

– individuare agevolazioni e sgravi fiscali volti a favorire e avvantaggiare gli esercizi “no-slot” (ad esempio su tasse per insegne ombra e costi occupazione del suolo pubblico).

– sancire una distanza di 500 metri dai luoghi sensibili, come ad esempio strutture residenziali, case di riposo, istituti scolastici di qualsiasi ordine e grado, luoghi di culto, centri di aggregazione sociale, centri giovanili e culturali, ricreativi e sportivi, frequentati principalmente dai giovani, quale criterio da applicare per le sale e gli esercizi di nuova apertura che utilizzeranno slot-machine.

– rilasciare adesivi identificativi per i locali che aderiranno a questa iniziativa (si ricorda che già la regione Emilia-Romagna ha previsto l’utilizzo di un marchio specifico “Slot freE-R” per i gestori di esercizi che scelgono di togliere o non installare macchinette per il gioco d’azzardo).

– dare risalto e visibilità, attraverso una specifica sezione sul sito del Comune, agli esercizi “Slot freE-R”, come vero esempio di “meritocrazia”, tanto pubblicizzata ma mai messa in pratica o applicata.

– porre l’obbligo di applicare su ogni macchinetta un adesivo ben visibile che avverta la clientela del potenziale pericolo per la propria salute.

In questi giorni di fine aprile sono usciti diversi articoli (“Nuova Prima Pagina” e ” Gazzetta Di Reggio” per citare due testate) in cui si lodava il comune di Novellara per la nascita del progetto contro le ludopatie, omettendo che è un progetto sorto proprio dalla nostra mozione.

In dettaglio i punti salienti del progetto Comunale:

  • Formazione degli esercenti e del personale operante nelle sale da gioco, degli operatori dei servizi sociosanitari e gli addetti alla polizia locale;
  • Implementazione del numero- verde regionale;
  • Predisposizione di materiale informativo sul gioco d’azzardo patologico;
  • Implementazione del marchio “Slot freE-R”
  • Esercitare le funzioni di Osservatorio regionale sul fenomeno del gioco d’azzardo
  • L’incentivazione economica attraverso l’applicazione di detrazione sulla TARI secondo percentuali da definirsi in sede di formazione del bilancio di previsione dell’Ente.

L’attuale Giunta di Novellara si è così “appropriata indebitamente” di un disegno nato dal nostro operato, sia come obiettivo cittadino presentato nel programma elettorale (argomento non presente nel programma della lista Novellara Bene Comune, così come la creazione della banca del tempo) sia come mozione presentata in Consiglio Comunale.

Nel vero spirito 5 Stelle l’importante è che le cose si realizzino per il bene dei cittadini, ma lascia l’amaro in bocca sapere che delle 29 pagine di programma elettorale presentato dalla lista Novellara Bene Comune nel primo anno di attività, si sono visti ben pochi  progetti che si possano definire come novità per il cittadino, a parte l’cinque per mille all’edilizia scolastica (nostra mozione), banca del tempo (nostra proposta) e lotta alle ludopatie (nostra mozione). Mozioni nate e passate dalla collaborazione proprio tra il movimento cinque stelle e il comune, ma di tutto ciò non abbiamo trovato pubblicazione di  una sola riga.

Novellara può essere presa come esempio evidente della tipica situazione italiana: si opera sempre nell’emergenza e non nella prevenzione, come ha dimostrato l’ordinanza del 7 aprile sulla messa in sicurezza del centro storico fatta dopo una nostra interrogazione sullo stato di salute dei portici datata 31 marzo, a seguito del nostro reportage sui portici datato gennaio 2015 e dopo l’ennesimo crollo.

Non è per la gloria che teniamo a sottolineare questi progetti (siamo stati accusati durante un consiglio comunale di voler “apparire”), ma siamo davvero stanchi di sentire il solito comodo ritornello: “ Il Movimento 5 Stelle non fa nulla !”.  Questi obbiettivi raggiunti, nati da un opposizione all’interno di un Comune in cui le logiche di partito sono molto radicate nelle mentalità e nel territorio, dimostrano l’esatto contrario.

Un anno fa c’eravamo ripromessi che se anche sediamo sugli scranni dell’opposizione, avremmo appoggiato l’operato del comune per tutti quei punti che combaciano con il nostro programma: raccolta differenziata, piste ciclabili, scuola, sicurezza stradale ecc.. in quanto continuiamo a credere che le idee non hanno colore, basta che siano delle buone idee.

Ci piacerebbe poter dire ai nostri concittadini che si sta lavorando in questa direzione con il Comune, proprio per portare avanti questi obbiettivi comuni, ma non è purtroppo così.

 

(ogni riferimento a mozioni, interpellanze e documenti può essere verificato dal lettore sul nostro sito

www.novellara5stelle.it)

 

 

 

CONSIGLIO COMUNALE 29 APRILE 2015.

Mercoledì 29 Aprile, ci sarà il consiglio comunale. Gli argomenti trattati saranno tanti, ci sono ben 15 punti, tra cui il famoso POC dell’ultimo pezzo della tangenziale e il rendiconto di gestione sia del comune sia dei mille fiori. Ci sono anche le nostre mozioni e interpellanze. Come sempre vi aspettiamo numerosi alla seduta del consiglio.

  • APPROVAZIONE MODIFICHE AL REGOLAMENTO PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI;
  • Emendamenti regolamenti vari su gestione edifici ed alloggi ERP (lega nord);
  • ESAME ED APPROVAZIONE DEL REGOLAMENTO PER L’ACCESSO E LA PARTECIPAZIONE AL COSTO DELLE PRESTAZIONI SOCIALI AGEVOLATE;
  • ESAME ED APPROVAZIONE DEL RENDICONTO RELATIVO ALL’ANNO 2014 DELLA GESTIONE DELL’ISTITUZIONE PER I SERVIZI SOCIALI “I MILLEFIORI”;
  • RENDICONTO DELLA GESTIONE 2014 DEL COMUNE DI NOVELLARA. ESAME ED APPROVAZIONE;
  • RICONOSCIMENTO DEBITO FUORI BILANCIO DERIVANTE DA SENTENZA DI CONDANNA ALLE SPESE;
  • POC STRALCIO TANGENZIALE. APPROVAZIONE DEL POC ADOTTATO CON DELIBERA DI C.C. 87 DEL 11/12/2014 FINALIZZATO ALLA REALIZZAZIONE DEL SECONDO E ULTIMO STRALCIO DI TANGENZIALE. AVVIO DEL PROCEDIMENTO DI APPOSIZIONE DEL VINCOLO PREORDINATO ALL’ESPROPRIO. ACQUISIZIONE, NELLO STRUMENTO URBANISTICO, DEL DECRETO DI VINCOLO N.1945 DEL 18/06/2009;
  • ”Istituzione di copertura assicurativa per nuclei familiari contro furto rapina (lega);
  • “Diritti e tutela dei lavoratori colpiti da malattia grave o prolungata (lega);
  • MOZIONE FACEBOOK (m5s);
  • INTERROGAZIONE CPL + RICHIESTA DI ACCESSO AGLI ATTI(M5s);
  • MOZIONE “BANCHETTI” (m5s);
  • MOZIONE: STIPULA DI UN’ASSICURAZIONE DEL CITTADINO (m5s);
  • mozione: “Jobs act – limitare le nuove regole sul demansionamento (lega);
  • Iniziative per la ricerca di una soluzione al conflitto nel Sahara occidentale che rispetti i diritti e le libertà del popolo Sahrawi (novellara bene comune).